L’attività di SIBaTer è il “terreno” su cui si incontrano offerta e domanda di terre, dove tutti i soggetti coinvolti -attori istituzionali, partenariato locale e società civile- in un possibile processo di valorizzazione dei beni “comuni” trovano soluzioni partecipate e condivise, si confrontano in un contesto di scambio continuo di pratiche imprenditoriali anche cooperative.
In questa sezione si propongono “Casi ed esperienze” che siano di stimolo ed ispirazione per altri territori. Si tratta di esperienze replicabili che, così come i Partners del Progetto SIBaTer, si trovano su tutto il territorio nazionale.

L’orto Technè

L’orto Technè

Il progetto orto Technè, gestito dalla Cooperativa la Giostra della Fantasia, riguarda la realizzazione di un orto-giardino sulle alture di Pra’, luogo aperto e condiviso, curato dai ragazzi della cooperativa sociale.
ST’ORTO – Coltiviamo diritti

ST’ORTO – Coltiviamo diritti

In Sardegna, nel Comune di Giba, un’area incolta di circa 2.500 metri quadri, ormai ridotta a discarica, è stata trasformata da un gruppo di giovani e agricoltori professionisti in un orto sociale condiviso all’interno di un più ampio progetto di inclusione e agricoltura sociale.
Cooperativa di comunità ILEX

Cooperativa di comunità ILEX

La Cooperativa è composta da giovani autoctoni e migranti che sono stati o sono attualmente accolti nel progetto Sprar/Siproimi di Pietrelcina: accomunati dal senso di appartenenza al proprio territorio, hanno avvertito la necessità di investire il proprio tempo e le proprie energie per il miglioramento della qualità sociale ed economica della vita di comunità provando a valorizzare tradizioni culturali e risorse inutilizzate.
Cooperativa di comunità RIKA

Cooperativa di comunità RIKA

La cooperativa ha lo scopo di ridare slancio e vitalità alla comunità, offre servizi essenziali, valorizza risorse territoriali ed è impegnata nell'implementazione di progetti finalizzati alla massimizzazione del benessere collettivo.
Comunità TERRA DELLE RADICI

Comunità TERRA DELLE RADICI

Il progetto, realizzato da una Comunità di Progetto, coinvolge comuni e imprenditori dell’Alto Vastese in provincia di Chieti. Ha l’obiettivo di intercettare la nicchia di turisti potenzialmente interessati al Turismo delle Radici legato al territorio attraverso la creazione di un Centro Studi e documentazione dell’emigrazione e di un Museo multimediale dell’emigrazione.
Orto urbano ai Giardini Luzzati

Orto urbano ai Giardini Luzzati

L’Orto Luzzati è uno spazio sociale coltivato su supporti di legno e materiali di riciclo curato insieme a volontari del quartiere. Strutturato come un orto urbano e ideato in collaborazione con diversi professionisti del settore, viene utilizzato per laboratori didattici, corsi di orticoltura urbana per il quartiere e attività terapeutiche e di inserimento lavorativo.
Cooperativa di Comunità Parco Vivo

Cooperativa di Comunità Parco Vivo

La Cooperativa Parco Vivo gestisce servizi legati al turismo esperenziale, ludico ed educativo, basati sulla profonda conoscenza degli aspetti naturalistici, storici e culturali del territorio e con la volontà di valorizzare le sorgenti del fiume Vivo e tutti gli ambienti che si sono sviluppati intorno a questo circuito, compresi bosco ed edifici storici; i percorsi prevedono la possibilità di degustare i prodotti del territorio, durante picnic con prodotti locali e nelle taverne dove si cucina con ingredienti antichi a km 0 e si degusta birra locale.
BeeOdiversity Park

BeeOdiversity Park

Una delle iniziative proposte dall’Associazione Montanari Bertoniani che è nata con l’intento di promuovere il territorio per salvaguardare e valorizzare la civiltà contadina e la montagna. Si tratta di un parco apistico immaginato come un presidio del territorio a tutela della biodiversità.
Cooperativa di comunità FERMENTI LIBERI

Cooperativa di comunità FERMENTI LIBERI

Fondata partendo da un forno che produceva pane a base di cereali coltivati da produttori locali, è diventata una Comunità "contadina" che pratica la "cucina nomade" con l’impiego di prodotti locali come veicolo di nuovi progetti in campo agroalimentare. La Coop intende creare un circuito di lavoro sostenibile, dal punto di vista economico e ambientale, radicato nel territorio e in grado di tramandare saperi e competenze antichi.
X Farm – Agricoltura prossima

X Farm – Agricoltura prossima

Partendo dalla trasformazione di un’azienda simbolo di illegalità e insostenibilità ambientale, questa impresa agricola è diventata un ‘Manifesto’ dal punto di vista sociale, ecologico e produttivo e un “hub rurale” per l’Alto Salento, all’insegna di biodiversità, produzioni di qualità, economia sociale, formazione tecnica e un fondo per progetti innovativi a impatto sociale.
CIRCULAR FARM- La Fattoria urbana circolare

CIRCULAR FARM- La Fattoria urbana circolare

Circular Farm – La Fattoria urbana circolare è un'azienda agricola “senza terra” che si ispira alla circolarità dei processi naturali: riutilizza scarti di altri processi produttivi per la produzione di beni alimentari con elevato valore nutritivo come i funghi freschi. L’azienda organizza anche percorsi didattici, eventi a tema, workshop e training di formazione sui sistemi produttivi “circolari” e sull’”urban farming”.
Cooperativa agricola di Comunità Germinale

Cooperativa agricola di Comunità Germinale

Cooperativa Agricola di Comunità che, nelle valli del cuneese, pratica l’agricoltura intesa come strumento per creare legami di solidarietà. Si occupa di recuperare alla coltivazione terreni abbandonati; lavorare con le istituzioni locali per promuovere la biodiversità, la valorizzazione del territorio e la sua messa in sicurezza da incendi, frane, alluvioni; educare i “residenti più piccoli” all’amore per la propria terra.