DOVE: REGGIO CALABRIA

FORMA GIURIDICA: COOPERATIVA SOCIALE

AVVIO DELLE ATTIVITÀ: 2012

NUMERO DI OCCUPATI: 5 socie e 12 dipendenti

SITO WEB: https://www.facebook.com/cooperativasocialeresomnia/

DESCRIZIONE

La Cooperativa Sociale Res Omnia è specializzata nella gestione di servizi sociosanitari domiciliari e di servizi e strutture educative per minori.

È una Cooperativa tutta al femminile, costituita nel 2012 da cinque socie, che conta oggi, dodici dipendenti e sette consulenti esterni.

Nasce con la mission della promozione dello stato di benessere del singolo e della comunità, partendo dai bisogni individuali e collettivi e ha perseguito le finalità statutarie puntando sulla forza e la dignità delle relazioni, del lavoro sociale, educativo e di cura.

Nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021 promosso dall’ASVIS, Res Omnia Cooperativa sociale ha presentato la buona pratica del progetto “#Benessere di Comunità”, finanziato dal Ministero degli Interni e realizzato in partenariato con il Comune di Santo Stefano in Aspromonte, l’Associazione Infermieri di famiglia e di Comunità, il Forum Terzo Settore Calabria, Legacoop Calabria, Croce Rossa Italiana, Comitato Vallata del Gallico.

Un’esperienza di co-progettazione territoriale di sviluppo sostenibile e salute di comunità realizzata a S. Stefano in Aspromonte (RC), Comune che si trova nell’area interna ricadente nel territorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte e che conta poco meno di 1200 abitanti.

Il progetto mira alla realizzazione di un reale stato di benessere di salute globale della persona e punta ad una prospettiva ecologica della salute; componenti importanti del processo sono la promozione “culturale” della salute e la prevenzione, fattori che permettono di intercettare le situazioni di fragilità intervenendo prima che si trasformino in disabilità. L’approccio è multidimensionale, multi professionale e multidisciplinare, il “Benessere di Comunità” come sanità di prossimità, presa in carico olistica della persona ed integrazione di prossimità, quali pratiche condivise dell’integrazione sociosanitaria in progetti terapeutici riabilitativi personalizzati.

La pandemia ha rivelato l’inadeguatezza dei sistemi sanitari che hanno smantellato i presidi territoriali, specialmente quelli più interni, a cominciare dai presidi assistenziali di salute che invece necessitano di attenzione perché non si acuiscano le disuguaglianze e le fragilità. Il progetto pilota #Benesseredicomunità, diventa una sfida che parte dall’Aspromonte, con la mission della promozione dello stato di benessere attraverso la forza delle relazioni, del lavoro sociale, educativo e di cura.

PER APPROFONDIRE

Video Tavola rotonda, La comunità che costruisce salute

Articolo “Salute di comunità. Una sfida che parte dall’ Aspromonte” pubblicato qui